Il Messico non si rassegna

Il Messico non si rassegna, non tace, non patteggia, non dimentica. Dopo il massacro dei quarantatrè studenti della Scuola Normale Rurale di Ayotzinapa dello scorso settembre, la società civile messicana non ha smesso di manifestare gridando il suo dolore e la sua rabbia contro lo stato che appare come il principale responsabile di questa tragedia.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in ARTICOLI DI ALESSANDRA RICCIO e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.