Dichiarazione di “Casa de las Américas” sul Venezuela

hugo chavez

Hugo Chavez

“Casa de las Américas”* ritiene che debbano essere decisamente respinte le numerose azioni criminali perpetrate da forze reazionarie locali guidate dall’imperialismo statunitense con i suoi complici abituali. Da quando l’indimenticabile compagno Hugo Chávez ha assunto la presidenza del Venezuela, quel paese vive un processo rivoluzionario che ha beneficiato enormemente il suo popolo e ha fatto sentire la sua influenza positiva al di là delle sue frontiere. Continua a leggere

Pubblicato in ARTICOLI TRADOTTI, Senza categoria | Contrassegnato , , , , , ,

Rosario Alfonso Parodi* – Fernando senza fronzoli

Fernando martinez heredia

La morte recente di Miguel D’Escoto, prete sandinista, ministro, stimato presidente d’Assemblea delle Nazioni Unite; quella di François Houtart, teologo belga votato all’America Latina, morto a Quito dove apprezzava e studiava la Revolución Ciudadana di Correa; ma soprattutto la morte improvvisa e prematura di Fernando Martínez Heredia, intellettuale marxista finissimo, studioso di Gramsci, del Che e di Fidel, voce libera impegnata nel processo rivoluzionario di Cuba; queste morti, dicevo, hanno prodotto in me un grande sconforto. Se ne vanno una dopo l’altra intelligenze critiche indispensabili, patrimoni di cultura dei quali non solo l’America Latina ha un grande bisogno. Volevo, ma non sono riuscita a scrivere una parola, finché mi è arrivato un ricordo di Martínez Heredia scritto da una ricercatrice dell’Istituto Juan Marinello, dove Fernando insegnava. Rosario Alfonso Parodi è già una delle intelligenze critiche del paese. Le sue ricerche sono orientate sul passato pre rivoluzionario e un suo recente documentario, “Los amagos de Saturno”, ha suscitato scalpore e polemiche. Ma è anche, e lo rivendica, una alunna di quella grande scuola che Fernando ha creato a contatto con i più giovani. Anche per me leggere gli insegnamenti che ha seminato nella gioventù è stata fonte di speranza. Questi insegnamenti –credo- possono essere molto utili anche per la nostra sinistra sbandata e dispersa (A.R.) Continua a leggere

Pubblicato in ARTICOLI TRADOTTI, Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , , ,

Ignacio Ramonet – Il Chavismo e il Venezuela oggi

 

hugo chavez

Hugo Chavez

Foreign Affairs è una rivista che gode del massimo prestigio in materia di politica estera. La data del 17 maggio è stata fissata con molti mesi di anticipo –ignorando cosa sarebbe successo fra aprile e maggio- per discutere in una tavola rotonda di “Il chavismo e il Venezuela oggi”. Il giornalista di Le monde diplomatique, Ignacio Ramonet, autore del libro Hugo Chávez: la mia prima vita, era fra gli invitati. Visto quel che accadeva in Venezuela in quegli stessi giorni, tutti gli intervenuti erano sicuri di dover ormai rispondere ad una sola domanda: “Perché è fallito il chavismo?”; tutti, ad eccezione di Ramonet che ha brillantemente illustrato le caratteristiche di questo nuovo movimento rivoluzionario che chiamiamo “chavismo” e che non deve andare perduto. Non tutti sono stati d’accordo con lui, ma la sua intelligente sintesi di una nuova dottrina politica, il “chavismo”, merita di essere conosciuta. Continua a leggere

Pubblicato in ARTICOLI TRADOTTI, Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , ,

Alexis Arellano – Venezuela. Perché tanta violenza?

uarinva_201492725164-680x453-620x400

Non è vero che la destra venezuelana sperava di liberarsi del presidente Maduro attraverso la sua destituzione “per abbandono della carica”. Quelli che li maneggiano dal Nord saranno figli di puttana ma non sono imbecilli.

La verità è che l’opposizione non è interessata al referendum, alle elezioni e ancor meno a rinunciare alla disobbedienza dell’Assemblea Nazionale. Il suo interesse è un conflitto che porti alla presa del potere al margine della costituzione e delle leggi. Continua a leggere

Pubblicato in ARTICOLI TRADOTTI, Senza categoria | Contrassegnato , , , ,

SubGaleano – Se non sono riusciti a ucciderlo quando era vivo, non ci riusciranno adesso che è morto

images

Sono quasi cinque mesi che Fidel ci ha lasciato e 56 anni dalla vittoria di Playa Girón. Dalla solitudine della Selva Lacandona, celo ricorda una voce “insurgente” con il suo inconfondibile estro narrativo e la sua interezza rivoluzionaria. Dopo aver partecipato a un dibattito collettivo e aver ascoltato le parole del subcomandante insurgente Moisés e le storie del SupMoy, memoria del popolo, il SupGaleano si ritira nella sua baracca mentre infuria la pioggia; lì decide di guardare le vecchie carte che gli ha lasciato il SupMarcos prima di scomparire e darsi per morto. Con questo trucco narrativo Marcos, da ora in poi Galeano (in onore a un combattente caduto), introduce il suo omaggio al popolo cubano e a Fidel Castro. Continua a leggere

Pubblicato in ARTICOLI TRADOTTI, Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , ,

Ricardo Alarcón de Quesada -Bisogna salvare il Venezuela

“La repressione massiccia contro i latinoamericani negli Stati Uniti; l’infame muro di Trump e i suoi mezzi di protezionismo commerciale; la vergognosa destituzione di Dilma Roussef; la costante apparizione di cimiteri clandestini in Messico e in altri luoghi; gli omicidi quotidiani di giornalisti; i ragazzi desaparecidos di Ayotzinapa; le ragazze morte in Guatemala; l’incendio del parlamento paraguayano; gli scioperi e le proteste popolari in Argentina, in Brasile e in altri paesi fanno parte di un lungo elenco che interessa i popoli ma che non esistono per il Segretario Generale dell’OEA né per il placido gregge che lo segue.

Perché l’OEA non è stata creata per affrontare la realtà. Non è mai stata altro che uno strumento per la dominazione imperiale. Il fatto che adesso tirino fuori questo vecchio e disprezzato utensile, calpestandone perfino le regole e i procedimenti, è un campanello d’allarme. L’aggressione imperialista è in marcia e dobbiamo fermarla. Il crimine si sta consumando alla luce del giorno, sotto gli occhi di tutti e contemplarlo con calma sarebbe una complicità imperdonabile. Bisogna moltiplicare la solidarietà. Bisogna salvare il Venezuela.”

 

*Ricardo Alarcón de Quesada, ex Ministro degli Esteri di Cuba, ex Presidente dell’Assemblea del Poder Popular (14.4.2017)

Pubblicato in Senza categoria

Oscar Sánchez Serra – Almagro e la Organizzazione degli Stati Americani puzzano di zolfo

A-OEA_logo_

Può un’organizzazione istituzionale affermare che uno Stato vive una situazione di alterazione dell’ordine democratico, violando le istituzioni proprio di quella stessa organizzazione che dichiara questa condizione? L’organizzazione degli Stati Americani (OEA) lo ha fatto lo scorso 3 aprile rispetto alla Repubblica Bolivariana del Venezuela. Si è trattato di una botta di alienazione, di ossessione, di aberrazione o di follia? Niente di tutto questo. Continua a leggere

Pubblicato in ARTICOLI TRADOTTI, Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , ,