Alessandra Riccio – Quando si tratta di Venezuela, la storia è sempre quella

download

Nel 2012, nel sito della rivista “Latinoamerica”, tenevo una rubrica da cui ho ripescato questo articolo a proposito delle ultime elezioni vinte dal Presidente Chávez, gia mortalmente ammalato. Mi è parso utile riproporlo quando tocca a Maduro la parte del cattivo nella pellicola prodotta a Washington e sponsorizzata in Europa. Continua a leggere

Annunci
Pubblicato in Senza categoria

Aram Aharonian  – La crisi venezuelana catapulta la giunta militare in Brasile

 

cerimonia-bolsonaro-general-villas-boas-720x480

Meno di due mesi è durato il governo di Jair Bolsonaro: il posizionamento del Brasile di fronte alla crisi venezuelana e la sua incondizionata alleanza con Stati Uniti e Israele ha messo sotto pressione i ministri militari nell’assumere il potere che sorvegliano dal golpe del 2016 contro la Presidentessa Dilma Rousseff. Sei militari, Augusto Heleno, Hamilton Mourão (vicepresidente), Carlos Alberto dos Santos Cruz, Eduardo Villas Bôas, Fernando Azvedo e Silva e Floriano Peixoto Neto, che hanno sostituito il ministro licenziato Gustavo Bebiano a capo del Segretariato generale della Presidenza, formano la “giunta militare” virtuale. Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria

Iroel Sánchez – USA versus Cuba: di vittoria in vittoria fino al fallimento finale?

Foto di Roberto Chile

Gli ultimi dieci, dodici anni hanno testimoniato i successivi fallimenti delle oscure previsioni diffuse su Cuba.

La cessazione della direzione dello Stato da parte di Fidel, la sua morte, l’assunzione del Governo da parte di una nuova generazione che non è più quella che aveva portato alla vittoria la Rivoluzione, le difficoltà economiche del Venezuela, hanno favorito pronostici reiterati sulla fine della Rivoluzione nel main stream mediatico. Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria

Alessandra Riccio – Combattono insieme Mariela e Miguel

Jorit e Mariela

Durante tutto il 2018, il parlamento di Cuba ha discusso una proposta di modifica costituzionale che, tra altre importanti questioni, doveva codificare il matrimonio come un’unione legale fra persone senza includere/escludere specificità di sesso e di genere. La battaglia è stata molto aspra e combattuta, esponenti religiosi di varie confessioni hanno sparato a zero, tradizioni sociali secolari si sono dimostrate molto dure da scalzare, il paternalismo si è fatto sentire e, alla fine del dibattito, il parlamento cubano ha riformulato l’art. 68, includendolo nell’ art. 82 che, secondo la stessa Mariela Castro, prima firmataria della proposta di modifica costituzionale, è “in totale sintonia con il principio di uguaglianza e di non discriminazione a causa degli orientamenti sessuali o di identità di genere”.

Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria

Alessandra Riccio – “Brevissima historia del Venezuela e di come e cosa si intende distruggere”

 

pueblo-con-maduro-620x400

Il Venezuela entra nel secolo XXI e nella contemporaneità dopo secoli di silenzio e immobilismo. Trainato dall’ energia e dalla lucidità di un giovane di provincia -povero e ambizioso, che è diventato un militare per scelta, per poter dare un passo avanti nella scala sociale-, il popolo venezuelano è entrato nel Terzo millennio impetuosamente, fra lo scetticismo e la sorpresa degli osservatori e dei vicini, abituati a considerare quel ricco paese con fastidio, “come l’amico sbruffone, ricco e viziato”.[1] Ma la storia del Venezuela è la storia comune a tutti i paesi d’America “scoperti”, conquistati e colonizzati, almeno fino a quando gli Stati Uniti, una volta raggiunta l’indipendenza, hanno intrapreso una storia di guida, controllo e dominazione del resto del continente.

Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria

Nicolás Maduro – Venezuela: distopia socialista

pueblo-con-maduro-620x400

Litigano con un socialismo che non esiste. Combattono contro un’anti-utopia che non appartiene a nessuno. Immaginano un mondo senza famiglia, senza ordine, senza mercato, senza libertà. I liberali di destra del mondo hanno inventato un fantasma, gli hanno messo il cartello di socialismo e adesso lo vedono dappertutto, soprattutto e ad ogni pie’ sospinto, in Venezuela. Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria

Alessandra Riccio – Il pane e le rose

 

 

fidel-por-guayasamin1

Volevamo, vogliamo, vorremo sempre il pane e le rose. La frase è suggestiva e sembra evocare qualcosa di semplice, a portata di mano. Un’elementare richiesta di buona vita, forse addirittura di felicità. Invece, alla prova dei fatti, volere, insieme al pane, anche le rose è una meta ambiziosissima, pretenziosa, scandalosa. E’ come l’utopia secondo Edoardo Galeano, una meta irraggiungibile, ma che ha il pregio di stimolarci a camminare, ad andare sempre avanti, mentre l’orizzonte utopico si allontana, crudele. Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria